Agricola Mazzone

Ruvo di Puglia (Bari)

STORIA

Gli ingredienti di questa storia sono due: la famiglia Mazzone e la loro passione per la loro terra. Tutto è cominciato negli anni ’70, quando Domenico, padre di Francesco, Giuseppe e Massimo ereditò piccoli e selezionati appezzamenti terrieri nell’agro di Ruvo dal padre. Vigneti, frutteti e oliveti erano lo scenario di quell’epoca, che poi è diventata la realtà aziendale. L’azienda prese forma dopo che Francesco, figlio maggiore, conseguì il titolo di enologo. La costruzione della cantina sotterranea, la realizzazione di nuovi e moderni impianti di vigneti, l’acquisto delle prime botti e barrique di rovere francese dell’azienda Garbellotto, le vasche di acciaio lucente per le vinificazioni, furono il primo passo reale verso quella che sarebbe stata una nuova vita. Ogni anno l’azienda raccoglie esclusivamente le uve prodotte dai propri vigneti, circa 1000 q di uve autoctone, tra Nero di Troia, Malvasia bianca, Bombino bianco ed altri. Ogni anno, in cantina si imbottigliano e affinano circa 70000 bottiglie l’anno distribuite a livello nazionale e internazionale. L’azienda è impegnata nella promozione del territorio, nella sostenibilità delle produzioni, nella ricerca continua di vitigni autoctoni della Puglia e di tecnologie innovative di vinificazione che mirano a limitare al massimo l’impatto umano sui vini.

I nostri vini

Mostrando 1 - 9 di 9 articoli
Mostrando 1 - 9 di 9 articoli